Ambito di Policy: Istruzione \ Strumento di Policy: Organizzazione

La qualità didattica dell’e-learning è pari a quella dei corsi frontali?

Dovendo gestire i corsi universitari a fronte di un aumento della proporzione tra numero di studenti e risorse disponibili si può incidere sui costi ricorrendo in luogo della didattica tradizionale all’e-learning, cioè a corsi svolti elettronicamente con l’ausilio di sofisticati sistemi informatici realizzati ad hoc. Un’esperienza di adozione di corsi ibridi (e-learning in piccola parte supportato dal docente) in sei università americane per l’insegmamento della statistica mostra che i risultati didattici sono sostanzialmente gli stessi dei corsi ordinari, ma che con le nuove modalità è possibile pervenire nel medio periodo a notevoli risparmi.

Bowen et al. (2014), Interactive Learning Online at Public Universities: Evidence from a Six-Campus Randomized Trial, Journal of Policy Analysis and Management, Vol. 33, n.1

ObiettivoAspetti principaliRisultati
- Offrire didattica universitaria di livello adeguato conciliando l’aumento dei costi con la riduzione di risorse- Ricorso alla didattica elettronica, basata su sofisticati sistemi informatici predisposti ad hoc
- Eventuale gestione in modalità ibrida, con il periodico incontro con un docente
- I risultati degli studenti sono gli stessi rispetto alla didattica ordinaria
- L’e-learning concede maggiore flessibilità agli studenti e permette un notevole risparmio di risorse
Parole chiave: istruzione, università, e-learning, budget, riduzione delle risorse, corso ibrido, valutazione sperimentale, gruppo di controllo.