Inventario dei Problemi, delle Soluzioni e dell’Evidenza sugli Effetti

Il metodo scientifico sta alla base delle decisioni più importanti: Chi assumerebbe un farmaco che non sia stato testato? Chi si priverebbe di un alimento il cui apporto è universalmente riconosciuto?

Se le scienze naturali offrono informazioni basate sulla sperimentazione empirica, altrettanto non si può dire per le scienze umane. Capita di assistere a dibattiti guidati dal pregiudizio ideologico, piuttosto che da solida evidenza.

Per decidere con intelligenza dove allocare risorse pubbliche sempre più scarse occorre riconoscere quali sono le politiche efficaci e quali lo sono meno, o non lo sono affatto, e per farlo non esistono scorciatoie: o si ricorre ad una rigorosa valutazione degli effetti, oppure si agisce per intuito e per ideologia.

La valutazione controfattuale – Counterfactual Impact Evaluation (CIE) – è un apparato metodologico ispirato alla sperimentazione clinica e assai praticato nel mondo anglosassone, dove rappresenta lo standard per la produzione di evidenza empirica a supporto delle decisioni pubbliche. In Italia tale approccio trova ancora scarsa applicazione e, soprattutto, manca la capacità di utilizzarne i risultati per programmare gli interventi e razionalizzare le spese.

Per colmare questa lacuna l’ASVAPP, con il sostegno della Compagnia di San Paolo, della Fondazione CRT e della Banca d’Italia, promuove il progetto IPSEE.INFO, che si propone come primo sito web dedicato agli effetti delle politiche pubbliche. IPSEE.INFO, attingendo da esperienze nazionali e internazionali, offre una rassegna dei problemi che le politiche pubbliche dovrebbero affrontare, delle soluzioni adottate e, soprattutto, dell’evidenza empirica prodotta sui loro effetti.

Al progetto collaborano anche, in qualità di esperti esterni, Guido De Blasio (Banca d’Italia), Vincenzo Scoppa (Università della Calabria), Marco Centra (INAPP) .