Ambito di Policy: Istruzione \ Strumento di Policy: Finanziamenti

Retribuire gli insegnanti sulla base della performance migliora l’apprendimento degli studenti?

Una mole di evidenza empirica dimostra come gli insegnanti “bravi” siano fondamentali per migliorare i risultati ottenuti dagli studenti. D’altro canto, ci sono poche prove su come migliorare in tempi ragionevoli la qualità di un insegnante, e ancora meno su come le scuole che servono gli studenti più svantaggiati possano attrarre e trattenere insegnanti migliori. Il Teacher Incentive Fund nasce negli Stati Uniti per sperimentare un sistema retributivo di insegnanti e dirigenti scolastici basato sulla loro performance. Esso consiste essenzialmente nel basare la retribuzione su alcuni indicatori, che vanno dal progresso compiuto dagli alunni fino al giudizio sulla didattica a cura di colleghi anziani e ispettori esterni. La sua adozione ha contribuito a un aumento, contenuto ma evidente, del rendimento scolastico degli studenti.

Chiang H. et al. (2017), Evaluation of the Teacher Incentive Fund: final report on implementation and impacts of pay for-performance across four years, National Center for Education Evaluation and Regional Assistance, Institute of Education Sciences, U.S. Department of Education

ObiettivoAspetti principaliRisultati
- Favorire l’apprendimento a scuola- Bonus agli insegnanti basati sulla performance degli studenti
- Focus sulle scuole più problematiche
- Aumento, contenuto ma evidente, della performance scolastica nei test standardizzati di matematica e lettura
Parole chiave: istruzione, rendimento scolastico, scuole problematiche, incentivi agli insegnanti, bonus per la performance, gruppo di controllo, valutazione sperimentale