Ambito di Policy: Ambiente, Sanità \ Strumento di Policy: Infrastrutture

Risanare le sorgenti d’acqua contribuisce a migliorare la salute dei bambini?

Nel mondo sono circa 750 milioni le persone costrette a bere acqua proveniente da sorgenti insalubri: 173 milioni attingono direttamente da fiumi, ruscelli e stagni, tutti gli altri devono affidarsi a pozzi aperti e falde non protette. Ciò produce conseguenze gravissime sulla salute: ogni anno un milione di bambini con età inferiore ai 5 anni muore a causa di malattie diarroiche, causate spesso dall’assunzione di acqua contaminata. Per porre un freno a questa situazione in Kenya è stato realizzato un intervento che mira a porre in sicurezza le sorgenti d’acqua, intervenendo direttamente sulle tubature e sull’area immediatamente circostante. I risultati mostrano un elevato miglioramento sulla qualità dell’acqua alla sorgente e una forte riduzione nei casi di diarrea infantile. Tuttavia parte dei benefici prodotti si perde a causa delle modalità di trasporto e di conservazione dell’acqua da parte delle famiglie.

Kremer M., Leino J., Miguel E., (2011) Spring Cleaning: Rural Water Impacts, Valuation, and Property Rights Institutions, The Quarterly Journal of Economics, n. 126

ObiettivoAspetti principaliRisultati
- Migliorare la qualità dell’acqua potabile e ridurre i casi di diarrea infantile- Messa in sicurezza delle sorgenti rivestendo la fonte in calcestruzzo e veicolando l’acqua direttamente dalle tubature nel secchio di raccolta.- Forte riduzione del livello di contaminazione dell’acqua alla fonte
- Consistente, ma più lieve, ridu-zione del livello di contamina-zione nell’acqua conservata in famiglia
- Riduzione dei casi di diarrea in-fantile, ma solo nelle bambine
Parole chiave: ambiente, contaminazione, qualità dell’acqua, opere infrastrutturali, paesi in via di sviluppo, valutazione sperimentale, gruppo di controllo, regressione.