Ambito di Policy: Lavoro \ Strumento di Policy: Finanziamenti

Un voucher può incentivare i cittadini adulti a frequentare corsi di formazione?

La formazione continua è uno degli aspetti su cui l’Unione Europea insiste allo scopo di sostenere il livello culturale e le competenze professionali dei cittadini, anche a fronte di un innalzamento dell’età media in molti stati europei che procede parallelo a veloci cambiamenti tecnologici. La misura in cui si ricorre a questo tipo di formazione non è tuttavia quella desiderata. La fruizione della formazione da parte dei cittadini adulti non si può stimolare esclusivamente attraverso meccanismi di domanda e offerta, ma necessita di incentivi mirati da parte dei governi nazionali, ad esempio con voucher individuali. Uno studio condotto in Svizzera mostra che i voucher sono strumenti efficaci nell’incentivare il ricorso degli adulti alla formazione, soprattutto dei meno istruiti. Si tratta tuttavia di uno strumento inutile nel caso in cui l’entità del contributo sia minima.

Messner D., Wolter S. C. (2009), Money matters: evidence from a large scale randomized field experiment with vouchers for adult training, IZA DP No. 4017

ObiettivoAspetti principaliRisultati
- Aumentare il ricorso alla formazione da parte dei cittadini adulti- Voucher individuali da spendere per acquistare moduli formativi- I voucher incentivano il ricorso alla formazione continua
- Si tratta di uno strumento conveniente soprattutto per incentivare i meno istruiti
- I voucher di valore troppo basso sono inutili
Parole chiave: lavoro, politiche attive, formazione, incentivi, voucher, istruzione, gruppo di controllo, valutazione sperimentale.